Smeralda loves spaghetti

La Mostra del Cinema di Venezia ci ha ispirato.

Ricordate la celebre scena? Quando la vediamo non riusciamo a trattenere la risata!

Sordi nel film “Un americano a Roma” è Nando. Sedotto dal modello americano, indossa jeans, cinturoni da cowboy e berretto da baseball. Cerca in ogni modo di “americanizzare” la sua vita prendendo spunto da ciò che vede nei film e, incurante del suo improbabile inglese, si impegna fino in fondo a non deludere i suoi miti. Anche nel cibo.

Finché un giorno, davanti ai soliti yogurt, latte e mostarda, finalmente cede. E, con un liberatorio “Maccherone tu m’hai provocato? E allora io te distruggo…”, si avventa sul piatto… È proprio vero che a un bel piatto di spaghetti non si può dire di no. Cosa c’è di più appagante, semplice, e italiano da preparare?

Pensate anche alle vostre giornate, frettolose e intense, o ai momenti di meritato relax in cui la voglia di cucinare è davvero poca. In 10 minuti può arrivare il paradiso. Se poi quegli spaghetti sono conditi con la bottarga o con una voluttuosa polpa di ricci, il gioco è fatto!

Che ne dite? Siete d’accordo con noi?

Ecco a voi due piatti che abbiamo preparato con i nostri prodotti…

 

foto 1

Foto: Fabrizio Salce

 

foto 2

Foto: Fabrizio Salce

5 Comments

  1. Rita says:

    Una scena indimenticabile !!!! Ogni volta che la vedo viene pure a me voglia di spaghetti !!! Ma sai che le tue ricette sembrano studiate apposta per me che non ho mai tempo …!!! Grazieeeee!!!!

  2. Bernardino says:

    Bravissimo Sordi, ma io per gli spaghetti vorrei ricordare anche la scena di Totò. La portata degli spaghetti sul tavolo, tutti attorno a guardare e nessuno si fà avanti. Poi si avvicinano piano piano, Un passettino alla volta; Alla fine la finiscono sopra il tavolo, con Totò che di spaghetti se ne mette anche in tasca! Mitico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *